Watanabe Seitei

Watanabe Seitei (1851-1918)

Watanabe Seitei

 

1852 Nasce a Edo.

All'età di 13 anni andò a lavorare per un prestatore di pegno, ma i suoi disegni erano così belli che il proprietario lo convinse a diventare apprendista di Kikuchi Yosai all'età di 16 anni.

Per i primi tre anni del suo apprendistato, Kikuchi non gli permise di usare il pennello, ma gli permise invece di studiare la calligrafia secondo l'insegnamento di Yosai: "Calligrafia e pittura sono la stessa cosa.

Tuttavia, dopo tre anni, Yosai chiese al suo allievo di esplorare e sviluppare il proprio stile.

Come aneddoto del suo apprendistato, si dice che quando Yosai tornava da una passeggiata con Seitei, gli facesse domande sui kimono, i modelli e le pieghe delle persone che vedeva per strada, e lo rimproverasse pesantemente se Seitei non rispondeva senza esitazione. Più tardi, Seitei ha ricordato di aver iniziato a imprimere nella sua mente ciò che vedeva, il che ha portato allo sviluppo dell'arte del disegno.

Nel 1875 entrò a far parte della prima società commerciale del Giappone come disegnatore.
Nel 1877 divenne il primo pittore giapponese a studiare a Parigi, dove rimase per due o tre anni.

Non prese allievi e rimase un solitario. Oltre a sua moglie, aveva un'altra amante, la cui casa usava come studio, e continuò a frequentare ognuna di loro per 30 anni fino alla sua morte.
Per 30 anni, fino alla sua morte all'età di 68 anni, ha vissuto una vita di svago e appagamento, fino a quando non è crollato per un colpo di apoplessia.
 
In saldo
 
 
 
 
 
In saldo